Piano di previdenzaProprietà abitativa

Proprietà abitativa

Nell’ambito della promozione della proprietà abitativa (PPA) potete prelevare fondi di previdenza della Cassa pensione per finanziare la vostra abitazione propria. A tal fine avete a vostra disposizione le due possibilità del prelievo anticipato o della costituzione in pegno.

In caso di prelievo anticipato attingete in tutto o in parte ai vostri averi di vecchiaia a risparmio. In caso di costituzione in pegno il denaro rimane nella Cassa pensione e le vostre prestazioni di previdenza servono al creditore come garanzia. Valutate voi stessi i pro e i contro di questi due metodi anche alla luce delle conseguenze di natura fiscale.

I fondi della Cassa pensione possono essere prelevati in anticipo o costituiti in pegno solo per l’uso proprio: l’abitazione deve essere utilizzata dalla persona assicurata nel suo domicilio o luogo di dimora abituale in Svizzera o all’estero. In linea di principio, l’affitto non è consentito. Se l’utilizzo della proprietà abitativa non è possibile per un certo periodo di tempo a causa di un trasferimento temporaneo dettato da ragioni professionali o di salute, è consentita una locazione d’intesa con la Cassa pensione.

Qui di seguito è riportato un elenco delle attività autorizzate e non autorizzate per un prelievo anticipato PPA o la costituzione in pegno.

Autorizzato

  • Acquisto e costruzione di un’abitazione ad uso proprio. Ciò include:
    • proprietà esclusiva
    • comproprietà (proprietà per piani)
    • proprietà comune (con il coniuge)
    • diritto di superficie per sé stante e permanente
  • Investimenti nell’abitazione propria per incrementarne il valore
  • Ammortamento del debito ipotecario
  • Acquisto di quote di partecipazione a una cooperativa di edilizia residenziale o partecipazioni simili

Non autorizzato

  • Abitazioni di vacanza
  • Abitazioni secondarie
  • Acquisto di terreno edificabile
  • Acquisto di costruzioni mobiliari (p. es. camper, case mobili)
  • Finanziamento della normale manutenzione (p. es. riparazioni)
  • Pagamento degli interessi ipotecari
  • Pagamento delle imposte risultanti dal prelievo anticipato
  • Pagamento di acconti e caparre