Prestazioni in caso di decessoPrestazioni per i superstiti

Prestazioni per i superstiti

In caso di decesso di un assicurato attivo, di un beneficiario di una rendita d’invalidità o di un beneficiario di una rendita di vecchiaia, la Cassa pensione eroga diverse prestazioni per i superstiti.

Assicurato attivoBeneficiario di una rendita d'invaliditàBeneficiario di una rendita di vecchiaia
Rendita per coniugi o per concubini

Due terzi della rendita d’invalidità assicurata

Due terzi della rendita d’invalidità percepita

Due terzi della rendita di vecchiaia percepita

Capitale di decesso in aggiunta alla rendita per coniugi o concubini

50% dello stipendio di base assicurato,
max. 49'770
+ averi nel conto complementare capitale rendita
+ averi presenti nello strumento di risparmio del capitale
+ averi presenti nel conto complementare capitale vecchiaia

Tre rendite annue meno le rendite già erogate

 

Capitale in caso di decesso, se non viene erogata nessuna rendita per coniugi o concubini

Tutti gli averi di vecchiaia, ma con un importo minimo pari al 50% della somma di:
stipendio di base assicurato
+ stipendio di base eccedente
+ media degli ultimi tre Award

Tre rendite annue meno le rendite già erogate

 

Rendite per orfani

In caso di decesso di un assicurato attivo o di un beneficiario di rendita, i figli di età inferiore a 18 anni o i figli in formazione fino a 25 anni ricevono una rendita per orfani. Essa ammonta per ogni figlio al 20% della rendita d’invalidità assicurata o della rendita di vecchiaia o d’invalidità percepita, fino a un massimo del 60% in caso di tre o più figli.

Notifica di decesso

Preghiamo i superstiti di comunicarci il decesso di un assicurato (assicurato attivo, beneficiario di una rendita di vecchiaia o d’invalidità) telefonicamente o per iscritto e di farci pervenire la seguente documentazione:

  • copia dell’atto di morte e del libretto di famiglia;
  • in presenza di figli aventi diritto alla rendita, certificato di studio se gli interessati sono di età pari o superiore a 18 anni;
  • coordinate bancarie (numero di clearing e di conto) del coniuge, del partner convivente, del partner dell’unione domestica registrata e/o dei figli.

Dopo aver ricevuto la necessaria documentazione verificheremo il diritto alle prestazioni e verseremo le prestazioni per i superstiti agli aventi diritto.