Divorzio

In caso di divorzio gli averi risparmiati nella Cassa pensione dai due coniugi durante il periodo del matrimonio vengono ripartiti. A tal proposito la Cassa pensione redige per voi una dichiarazione di fattibilità. Da questo documento emerge quale prestazione di libero passaggio è stata acquistata dal momento del matrimonio fino all’avvio della procedura di divorzio e se tutti i presupposti per una ripartizione sono soddisfatti.

Per la stesura di questa dichiarazione di fattibilità ci occorrono la data del matrimonio, la prestazione di libero passaggio alla data del matrimonio e la data di avvio della procedura di divorzio.

Il documento deve essere da voi presentato al tribunale competente, che deciderà in merito agli importi della divisione. Non appena è presente la sentenza di divorzio legalmente vincolante, la Cassa pensione provvede alla divisione.

Riscatto durante il matrimonio

In caso di riscatti di prestazioni della Cassa pensione durante il matrimonio, l’elemento determinante è la fonte da cui proviene il denaro. Se si tratta di acquisti comuni dei due coniugi, in occasione del divorzio il denaro viene ripartito. Se invece i fondi provengono da beni propri, i riscatti vengono detratti dall’avere di vecchiaia da dividere. Il capitale che è stato conferito nel matrimonio così come le eredità e le donazioni sono considerati come beni propri.

Prelievo anticipato

Anche l’eventuale prelievo anticipato per il finanziamento della proprietà abitativa viene suddiviso a metà. Inoltre, viene preso in considerazione chi mantiene l’immobile dopo il divorzio.

Divorzio da un beneficiario di rendita di vecchiaia o d’invalidità

A partire dal 1° gennaio 2017 i pagamenti compensativi hanno luogo anche se un coniuge percepisce già una rendita di vecchiaia o d’invalidità della Cassa pensione. Il giudice decide a sua discrezione in merito alla suddivisione della rendita e assegna una quota della rendita al coniuge avente diritto.

Divorzio all’estero

Le sentenze di divorzio estere non sono riconosciute in Svizzera per quel che riguarda la compensazione della previdenza. Per la ripartizione dei fondi depositati nella Cassa pensione è necessaria una sentenza definitiva di un tribunale svizzero.

Riacquisto a seguito di un divorzio

Le lacune previdenziali risultanti da un divorzio possono essere colmate in qualsiasi momento e senza essere soggette alle vigenti limitazioni d’acquisto.