AVS

Obbligo contributivo AVS

 In caso di pensionamento anticipato, si continuano a versare i contributi AVS fino all’età ordinaria di pensionamento AVS (64 anni per le donne, 65 per gli uomini). Un lavoro a tempo parziale riduce i contributi da versare.

Le persone senza attività lucrativa versano i contributi

I contributi che i prepensionati devono versare ogni anno per AVS, AI e IPG oscillano, a seconda della situazione finanziaria individuale, da un minimo di CHF 482 a un massimo di CHF 24’100 a persona. Nel caso di persone coniugate, i contributi annui arrivano a un massimo di CHF 48’200 (stato 2019).

La base di calcolo per determinare l’entità dei contributi AVS - a volte consistenti - delle persone senza attività lucrativa è costituita dal reddito annuo sotto forma di rendita (p.es. la rendita di vecchiaia della Cassa pensione) moltiplicato per 20 e dal patrimonio, che comprende ad esempio conti di risparmio, titoli e immobili. Nel caso delle persone coniugate, indipendentemente dal regime dei beni, l’ammontare dei contributi delle persone che non esercitano alcuna attività lucrativa viene calcolato sulla base della metà del patrimonio e del reddito sotto forma di rendita di entrambi i coniugi. Se il coniuge che svolge un’attività lucrativa versa contributi AVS, AI e IPG per un importo superiore a CHF 964 (il doppio dell’importo minimo vigente), il coniuge senza attività lucrativa non è tenuto a versare contributi.

Contributi

Sostanza, più il reddito acquisito sotto forma
di rendita moltiplicato per 20
Contributi annui AVS/AI/IPG
inferiori a CHF 300’000CHF 482
a partire da CHF 300’000CHF 512.50
CHF 450’000CHF 820
CHF 600’000CHF 1’127.50
CHF 750’000CHF 1’435
CHF 1’000’000CHF 1’947.50
CHF 2’000’000CHF 4’253.75
CHF 3’000’000CHF 7’328.75
CHF 4’000’000CHF 10’403.75
CHF 5’000’000CHF 13’478.75
CHF 6’000’000CHF 16’553.75
CHF 7’000’000CHF 19’628.75
a partire da CHF 8’400’000CHF 24’100

A partire da un importo di CHF 1’750’000, ogni ulteriore somma di CHF 50’000 aumenta il contributo annuo di CHF 153.75. Inoltre, alle casse di compensazione AVS devono essere versati contributi per spese amministrative nella misura massima del 5% dei contributi annui AVS/AI/IPG pagati.

Un lavoro a tempo parziale è doppiamente vantaggioso

Chi dopo il pensionamento anticipato continua a lavorare occasionalmente o chi sceglie il pensionamento graduale può ridurre l’ammontare dei contributi sulla base del reddito da lavoro conseguito. Un grado occupazionale del 50% è sufficiente per essere ritenuti dall’AVS persone con attività lucrativa. Optando per questa soluzione, beneficiate di molteplici vantaggi:

  • riducete l’importo dei contributi AVS; la base di calcolo è il reddito lordo conseguito e non la somma del reddito sotto forma di rendita moltiplicato per 20 e del patrimonio;
  • se insieme al datore di lavoro versate contributi AVS per oltre CHF 956 (il doppio dell’importo minimo vigente), l’altro coniuge senza attività lucrativa non è soggetto all’obbligo di contribuzione.

Calcolo comparativo per le persone occupate a orario ridotto o con un reddito esiguo

In caso di grado occupazionale inferiore al 50% o di attività lucrativa per meno di 9 mesi all’anno, l’AVS effettua un calcolo comparativo. Se da questo calcolo risulta che i contributi derivanti dall’attività lucrativa (inclusi quelli del datore di lavoro) corrispondono a meno della metà dei contributi che dovreste versare in quanto persona senza attività lucrativa, ai fini dell’AVS venite considerati persone senza attività lucrativa e come tali siete tenuti a pagare i rispettivi contributi. I contributi già versati sulla base dell’attività lucrativa possono essere ascritti ai contributi per persone senza attività lucrativa.

Quota esente da contributi AVS

Se andate in pensione dopo aver compiuto l’età ordinaria del pensionamento AVS (64 anni per le donne e 65 per gli uomini) e continuate a esercitare l’attività lavorativa, restate soggetti all’obbligo di versare i contributi AVS, tuttavia solo per una franchigia compresa tra CHF 1’400 al mese o CHF 16’800 all’anno.

I beneficiari di rendite di vecchiaia AVS che proseguono l’attività lavorativa, pertanto, non versano contributi AVS, AI e IPG fino a concorrenza di questi importi limite, ma solo per la parte di reddito eccedente CHF 1’400 al mese o CHF 16’800 all’anno. Se siete al servizio di vari datori di lavoro, questa franchigia si applica a ciascun rapporto di lavoro e resta in vigore anche se differite la riscossione della rendita di vecchiaia AVS.